Spagna - Mancha

8 giorni - 2.000 km

Un’escursione fino all’essenza stessa dell’espressione cavaliere errante: ripercorrere il periplo del “Ingenioso hidalgo don Quijote de la Mancha” e del suo rotondo scudiero, Sancho Panza, nella loro terra, la riarsa e fiera Mancha, ma su cavalcature ben più potenti dell’emaciato Ronzinante e di un intrattabile e cocciuto mulo.
Le suggestioni del celebre romanzo di Cervantes prendono vita tra pianure assolate e montagne dall’aspetto lunare, rovine di fortezze un tempo orgogliose e, immancabili, i coni bianchi dei grandi mulini a vento, sfidati dal guerriero come orribili giganti.
Da Barcellona a Valencia, fino ai resti dell’antica Sagunto, e poi a Herencia, patria delle cicogne, e tra i vicoli medievali di Toledo, città delle spade, e di Cuenca, giungendo ad ammirare lo splendore aragonese e moresco di Teruel, patrimonio dell’umanità UNESCO. Un run di rara attrattiva, tra natura potente e altissime testimonianze umane, che non perde fascino neppure nelle soste, scelte in solenni alcazar o alteri parador.